1) Sviluppo organico ed equilibrato della portualità, sia della cantieristica che dell’approdo, dalla Darsena Medicea a San Giovanni;

2) Piano di recupero della Caserma Ex Finanza, e della sua area parcheggio da incrementare, con struttura multipiano;

3) In accordo con gli enti proprietari, spostamento della sede della Capitaneria di Porto in diversa area portuale, con diversa destinazione degli immobili, funzionale alla vocazione turistica della città.